IL GENNAIO DI EAST LOMBARDY
Appuntamenti da non perdere in Lombardia Orientale

Il 2018, anno internazionale del cibo italiano nel mondo, si apre nell’East Lombardy con due grandi eccellenze del nostro Paese: il cibo e l’arte.

A gennaio la Lombardia Orientale ci porta infatti alla scoperta del suo patrimonio artistico nei principali musei delle quattro province. Scopriamoli assieme.

[In foto l'Accademia Carrara di Bergamo]

A Cremona fino al 7 gennaio sarà possibile visitare la mostra d’eccellenza dedicata al Genovesino allestita al museo civico Ala Ponzone, una rassegna gastronomica da gustare con gli occhi e col palato nell’ambito di “Natale di Gusto”: aperitivi con prodotti tipici, tasting box distribuite nei negozi, spettacoli e animazioni per il centro, e vetrine illuminate per fare di queste feste un momento davvero scintillante.
Ad Asola (Mn) il cibo è protagonista con la mostra "Il Cibo Dipinto" aperta fino al 28 gennaio presso il Museo Civico “Goffredo Bellini”. La mostra, con quadri provenienti da musei lombardi e privati che spaziano tra il XVII e il XX secolo, evidenzia il legame inscindibile nei secoli tra arte e cultura gastronomica attraverso 28 opere di Boselli, Todeschini, Crivellino, Pianca, Martire Alberti, Longhi, Longoni, Landriani e Rizzi.
A Brescia c’è tempo ancora fino al 7 gennaio per visitare il museo d’arte a cielo aperto con le opere di Mimmo Paladino. Dislocate nel centro della città (Piazza Vittoria, Museo Santa Giulia e Parco Archeologico bresciano), le opere di “Brixia Contemporary” vogliono promuovere un dialogo poetico tra arte e architettura urbana attraverso un viaggio a ritroso da Brescia a Brixia, all’insegna di un’arte innovativa e imponente.
Infine la Carrara, pinacoteca di Bergamo, vi invita fino al 26 gennaio ad ammirare due opere di Raffaello con l’esposizione “Raffaello Anteprima”. Oltre al capolavoro del San Sebastiano, la pinacoteca ospita un prestito proveniente dalla collezione della Pinacoteca Tosio Martinengo di Brescia, il Cristo Redentore benedicente. I due capolavori, che risalgono al periodo tra il 1502 e il 1505, appartengono all’età giovanile del grande maestro e preannunciano il tema della mostra che andrà a esplorare le origini culturali dell’artista, in programma a fine mese.

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017

Main sponsor

Clicca sui loghi per leggere le news

Partner