30/10/2017

Segni d’infanzia e i miracoli del maiale

Nella kermesse mantovana dedicata ai piccini (e non solo), dal 28 ottobre al 5 novembre, spazio anche all’enogastronomia, con un evento dedicato all’animale del quale “non si butta via nulla”

Sono i bambini che salveranno il mondo. Ed è a loro che si deve pensare, come fa l’associazione mantovana Segni d’infanzia che dal 2006, ogni anno, organizza l’omonima kermesse “Segni d’infanzia”, evento internazionale d’arte e teatro rivolto a bambini e giovani dai 18 mesi ai 18 anni. L’edizione 2017, che si è aperta sabato 28 ottobre, andrà avanti fino al 5 novembre coinvolgendo scuole e famiglie in oltre 300 eventi che accenderanno i riflettori sulle più belle location della Città dei Gonzaga: Palazzo Ducale, Teatro Bibiena, Sala delle Cappuccine, Palazzo Te, si trasformano, infatti, in spazi teatrali.

East Lombardy – Regione Europea della Gastronomia 2017, ha dato il suo patrocinio al Festival poiché dedica alle tematiche della sostenibilità del cibo e all’educazione alimentare diversi appuntamenti

MiloEMaya. Foto di Nicola Malaguti #Segni2016

 

NON SOLO PER I PIU’ PICCOLI. A dispetto del nome che richiama il mondo dei più piccoli, il Festival è più che piacevole anche per quegli adulti che amano il teatro, la ricerca e i linguaggi delle arti. Le compagnie di attori in arrivo da vari Paesi del mondo, oltre agli spettacoli, proporranno laboratori, percorsi d’arte, performance multidisciplinari in cui musica, pittura, teatro, scultura e danza diventano protagonisti aprendo la città anche a un pubblico straniero. Non a caso il Festival è stato insignito dal Presidente della Repubblica del Premio di Rappresentanza. E non lo è nemmeno il fatto che coaguli intorno a sé le forze del territorio. Tra queste anche East Lombardy – Regione Europea della Gastronomia 2017, ha dato il suo patrocinio al Festival poiché dedica alle tematiche della sostenibilità del cibo e all’educazione alimentare diversi appuntamenti. Ai bambini saranno dedicati laboratori con prodotti senza glutine, uno spazio merenda con prodotti del territorio e degustazioni di tipicità mantovane.

 

PINKY MANTOVA, sottotitolo “Vita, morte e miracoli del maiale”, è l’evento dedicato alla cultura del maiale che si svolge in concomitanza con il Festival. Promosso da Comune di Mantova, Confesercenti e Mantova Tourism, vuole valorizzare l’iconografia del legame tra il territorio e l’allevamento dell’animale, le ricette a base di carne di suino e un percorso di degustazione del Lambrusco Mantovano, vino adatto all’abbinamento con la norcineria e i piatti. «Nel 2017, anno in cui Mantova riveste il ruolo di Capitale Europea dell’Enogastronomia con le province di Bergamo, Brescia e Cremona – recita la presentazione dell’evento - la città intende celebrare il maiale come prodotto fondamentale, tipico, unico dell’enogastronomia italiana».

di Mariella Caruso

In copertina Segni d'infanzia. Foto di Lorenza Daverio

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017