27/09/2017

Assaggiare la val Camonica

Con la kermesse La Valle dei Segni in Tavola incontra il Sebino tante buone opportunità per scoprire i prodotti e la miglior enogastronomia locale. Poi convegni, degustazioni...

Anche quest’anno le bontà della val Camonica, e non solo, saranno protagoniste in diverse cene gastronomiche nei ristoranti facenti parte del progetto La Valle dei Segni in Tavola incontra il Sebino: dal 30 settembre al 12 novembre, infatti, si potranno gustare i prodotti tipici bresciani scegliendo i menu degustazione proposti dagli chef della zona, riuniti nell’Associazione Ristoratori Vallecamonica. Obiettivo: far conoscere i prodotti locali, anche quelli ormai dimenticati, ma soprattutto per sottolineare l’importanza e il luogo d’origine della materia prima. 

I ristoranti partecipanti a questo progetto sono: Aglio e Olio a Darfo B.T., Aglio e Olio di Rogno, Bella Iseo a Pilzone d’Iseo, Belvedere di Borno, Osteria la Cantinetta di Sonico, Osteria Al Cantinì di Borno, Hostaria La Corte di Bacco di Edolo, Ristorante La Cuna del Lac di Angolo Terme, Trattoria La Curt di Artogne, Bistrot Domenighini di Breno, Ristorante Ai Frati di Vello Marone, Ristorante Pizzeria Bar Giardino di Breno, Trattoria Navertino di Borno, Ristorante Hotel Panoramico di Fontegno (questo in provincia di Bergamo), Ristorante Pizzeria PizzCamì a Borno, Trattoria Al Porto di Clusane, Ristorante Al Resù di Lozio, Ristorante San Marco di Ponte di Legno, Ristorante La Storia a Darfo B.T. e, ultimo ma non ultimo, il Ristorante Pizzeria La Svolta, anche lui a Darfo Boario. 

Quest’anno è stato anche istituito un premio fedeltà che prevede l’omaggio di un cesto di prodotti a coloro che avranno cenato presso quattro ristoranti partecipanti all’iniziativa

Oltre alle cene, si può approfittare di un insieme di eventi e giornate di assaggio, in giro per il territorio: il 2 ottobre sarà per esempio il turno dell’Azienda Agricola Leonardo – Olio DOP Sebino di Sale Marasino, con visita all’azienda agricola e degustazione di prodotti. O ancora il 15 ottobre a Paspardo si terrà lo show cooking “Una castagna nel piatto”, evento aperto a tutti durante la decima Sagra della Castagna, a cui parteciperà anche il giornalista Edoardo Raspelli. Mentre sul versante enologico, non bisognerà perdersi la visita della cantina e la cena a Erbusco presso Cà del Bosco, lunedì 16 ottobre.

Quest’anno è stato istituito un premio fedeltà che prevede l’omaggio di un cesto di prodotti a coloro che avranno cenato presso 4 ristoranti partecipanti all’iniziativa: al quarto timbro, diverso per ogni locale, apposto sull’apposito cartoncino, lo chef ritirerà il cartoncino stesso, nominativo e numero di telefono del cliente, che verrà poi contattato al termine della manifestazione per il ritiro del premio. Una scusa in più per approfittare di questa già ghiotta iniziativa.

di Chiara Nicolini

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017