19/08/2017

Purezza, ovvero acqua S.Pellegrino

Proviene da falde profonde, dopo un viaggio di 30 anni nel sottosuolo che l’arricchisce di sali minerali. Poi è imbottigliata avendo cura che le caratteristiche originarie rimangano inalterate

Ogni acqua minerale è diversa dall’altra, S.Pellegrino è una delle acque minerali naturali frizzanti più conosciute e apprezzate nel mondo, definita “lo champagne delle acque minerali” per la finezza del suo gusto e per il suo perlage leggero. A conferirle questa unicità sono le sorgenti in Val Brembana, alle pendici delle Alpi, nell’area di San Pellegrino Terme (Bg), da cui sgorga arricchita di elementi distintivi fondamentali dopo un lungo viaggio di circa 30 anni nel sottosuolo.

Una volta caduta al suolo infatti, l’acqua piovana penetra in profondità, infiltrandosi e scorrendo tra le rocce, per decenni.Si arricchisce così di sali minerali e si purifica andando ad alimentare le falde acquifere e diventando acqua minerale naturale.

La particolare composizione che l’acqua S.Pellegrino acquista durante il contatto con le rocce sotterranee le conferisce una ricchezza e un equilibrio in sali minerali e oligoelementi unici

Le aziende che la imbottigliano hanno un compito molto delicato perché devono preservarne intatta la purezza originaria e tutte le caratteristiche che la rendono unica.

La provenienza da giacimenti profondi e l’imbottigliamento all’origine è già garanzia di salubrità, eppure numerosissimi sono gli esami e le verifiche a cui l’acqua minerale è soggetta, per verificare che il processo avvenga senza una benché minima alterazione delle caratteristiche chimiche e chimico fisiche originarie. Questi controlli vengono effettuati sia dall’Autorità Sanitaria che dal sistema di autocontrollo dell’azienda che la imbottiglia, che prevede frequenti campionature ed esami durante tutto il ciclo produttivo, per assicurare all’acqua minerale di arrivare semplicemente pura, proprio come sgorga, sulle nostre tavole.

 

La particolare composizione che l’acqua S.Pellegrino acquista durante il contatto con le rocce sotterranee le conferisce una ricchezza e un equilibrio in sali minerali e oligoelementi unici. Grazie all’aggiunta di anidride carbonica di origine naturale, poi, acquista la personalità frizzante e quella nota leggermente amara che l’hanno resa famosa in tutto il mondo come simbolo della convivialità e del vero piacere italiano dello stare a tavola. Immediatamente riconoscibile grazie alle sue bollicine, vivaci, persistenti e morbide al palato, e al suo gusto leggermente sapido, l’acqua S.Pellegrino è da sempre la scelta delle figure di spicco sulla scena mondiale dell’alta cucina sia per il suo perlage fine e duraturo, sia per il fresco bouquet che chiama alla mente i picchi e i terreni innevati della Lombardia Orientale, un esclusivo terroir che raggiunge tutto il mondo e si fa portavoce di uno stile di vita all’insegna di gusto, qualità e classe tutta italiana.

di Alda Fantin

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017

Main sponsor

Clicca sui loghi per leggere le news

Partner