17/05/2017

La magia de A Cena con il Maestro

E’ stata una serata affascinante, a Cremona, quella che ha unito gastronomia e musica per celebrare il 450° anno dalla nascita di Claudio Monteverdi. Protagonisti i migliori chef del territorio

Un magico ensemble gastronomico e musicale nell’esclusiva location di Teatro Ponchielli a Cremona ha coniugato la cultura del saper fare liutario e il patrimonio enogastronomico della Lombardia Orientale. Nel 450° dalla sua nascita, la città di Cremona ha voluto omaggiare Claudio Monteverdi con le note della talentuosa violinista Lena Yokoyama e i piatti dei migliori chef del territorio.

Il palcoscenico del teatro Ponchielli ha ospitato le eccellenze della Lombardia Orientale con sette isole del gusto a cura dei migliori chef del territorio cremonese selezionati dallo chef ambasciatore Sergio Carboni: c’erano Paco Magri, Marina Morelli, Roberto Magnani, Gianpaolo Fenocchio, Stefano Fagioli e Niccolò Pozzoli, che hanno preparato piatti ispirati ai tradizionali sapori delle quattro province dell’East Lombardy abbinati a vino Franciacorta Docg e acqua minerale S.Pellegrino

Una speciale isola del gusto è stata dedicata al torrone, il più celebre dei prodotti gastronomici cremonesi, assieme ai dolci elaborati dalla Pasticceria Dossena di Crema

 La violinista Lena Yokoyama, foto di Studio B12

 

Una speciale isola del gusto è stata dedicata al torrone, il più celebre dei prodotti gastronomici cremonesi, assieme ai dolci elaborati dalla Pasticceria Dossena di Crema: torta spongarda, cannoncini alla crema pasticcera, tartellette ripiene al torroncino e mignon monteverdi.

A scandire la serata le note del violino Lam-ex Scotland University della Wing Lam Collection realizzato da Antonio Stradivari nel 1734, suonato dalla grande solista giapponese Lena Yokoyama che ha eseguito brani di Vivaldi, Massenet, J.S. Bach e Brahms. Gli allievi dell’Istituto di Studi Superiori “Claudio Monteverdi” (Eleonora Filipponi, mezzosoprano, e Simone Butti, clavicembalo) si sono esibiti a loro volta in brevi ma intensi momenti musicali nei luoghi più singolari del teatro e non è mancata la musica moderna con selezione musicale a cura del dj Davide Monteverdi.

 

Una splendida iniziativa con oltre 200 ospiti e la presenza del sindaco Gianluca Galimberti, l’assessore Barbara Manfredini, il direttore scientifico di East Lombardy Roberta Garibaldi e Paolo Marchi, membro del Comitato Food del progetto. Sponsor territoriali della serata Sperlari, Steel Color e Grana Padano, che sosterranno anche i prossimi appuntamenti targati East Lombardy: gli Aperitivi col Maestro (21 maggio, 27 maggio e 1 giugno), per continuare a coniugare buon cibo, alta musica e tanto divertimento.

di Alda Fantin 

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017