21/03/2017

Con Touring Club alla scoperta del buono e del bello di East Lombardy

Presentato il programma di visite che fino a settembre consentirà di ammirare (e degustare) gioielli artistici e gastronomici dei territori di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova

È stata presentata oggi a Cremona la collaborazione che vede uniti East Lombardy, in partnership con S.Pellegrino, e il Touring Club Italiano in un progetto di valorizzazione del territorio sotto il profilo culturale ed enogastronomico per celebrare e far meglio conoscere le terre comprese fra le province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova a cui è stato attribuito il titolo di Regione Europea della Gastronomia 2017.

Oltre 120 anni di storia fanno del TCI una istituzione di grande prestigio e autorevolezza, da sempre aperta a tutte le nuove forme del viaggio e impegnata nella spinta al rinnovamento in un mondo, quello del turismo, in continua e rapida evoluzione attraverso attività di studio, ricerca, editoria specializzata.

Negli ultimi anni, in particolare, l'impegno è stato dedicato allo sviluppo d’iniziative di approfondimento e coinvolgimento del pubblico che puntano a valorizzare l'Italia minore grazie a un ricco calendario di visite riservate ai soci (oggi il TCI ne conta oltre 280mila) tra luoghi, città e monumenti ancora poco noti al grande pubblico.

Sono i Consoli del TCI, volontari sul territorio del club ed esperti di storia e cultura locale, a proporre una serie d’itinerari inediti, concepiti per invitare il pubblico alla scoperta dei gioielli artistici e gastronomici di East Lombardy. Si è partiti lo scorso 18 marzo, giornata in cui si è tenuta la visita al Castello di Soncino in provincia di Cremona e la presentazione di un'eccellenza gastronomica locale: scorzonera o radici di Soncino, ortaggio noto fin dall'antichità, riprodotto su preziose opere del Cinquecento e del Seicento conservate nella Pinacoteca del Museo Civico del capoluogo cremonese, tra cui il famoso Ortolano di Giuseppe Arcimboldo.

Diciotto, fino a settembre, le tappe alla scoperta del territorio di East Lombardy fra spazi segreti, sotterranei storici, chiese e borghi ma anche prodotti fra i più interessanti e apprezzati del panorama agroalimentare

Diciotto, fino a settembre, le tappe alla scoperta del territorio di East Lombardy fra spazi segreti, sotterranei storici, chiese e borghi ma anche prodotti fra i più interessanti e apprezzati del panorama agroalimentare: oltre alla già citata scorzonera, gli scarpinocc, il salame mantovano e gli immancabili Grana Padano e Parmigiano Reggiano accompagnati da un buon calice di Lambrusco, la trippa di San Bassiano e i fasulin de l'öc cun le cudeghe o ancora i tortelli cremaschi e i tortelli di zucca, i campunsei, il Formài de mut, il Branzi, il Tirot (schiacciata tipica con cipolla, Presidio Slow food), il Tortello Amaro mantovano o ancora gli Gnoc de la Cua bresciani, accanto ad altri piatti tipici della Valle Camonica.

«L'attivarsi di questa importante collaborazione con il Touring Club italiano - ha commentato Roberta Garibaldi, direttore scientifico di East Lombardy - è motivo di orgoglio. Due organizzazioni che mettono a sistema i propri intenti, con l'obiettivo di valorizzare il territorio non possono che generare una positiva sinergia. Presentiamo a cittadini e visitatori iniziative tematizzate, inconsuete, emozionali, attive, per (ri)scoprire, in chiave nuova, luoghi del nostro patrimonio di eccezionale valore. Proseguiamo dunque nella nostra opera di costruzione della rete in Lombardia Orientale, volta a rendere l'offerta enogastronomica sempre più integrata nel palinsesto turistico e soprattutto in grado di rispondere alle attese del turista alla ricerca di esperienze nel rispetto dei principi di sostenibilità».

«La collaborazione con il Touring Club - ha dichiarato l'assessore al Turismo del Comune di Cremona, Barbara Manfredini - è consolidata da tempo, anche a livello provinciale, per il lavoro di valorizzazione e promozione che l'associazione, tramite i propri volontari, riesce a mettere in campo sul nostro territorio. Ora si aggiungono i percorsi artistici ed enogastronomici della Lombardia Orientale. Un viaggio nelle terre di East Lombardy, alla scoperta di luoghi insoliti e prodotti testimoni dell'eccellenza locale, rivolto al turista food, ma anche al viaggiatore curioso».

«Il Touring Club Italiano – sostiene Pino Spagnulo, Console Regionale per la Lombardia che ha coordinato il programma di iniziative - è un'associazione privata, senza scopo di lucro che si impegna per uno sviluppo di qualità del turismo, del tempo libero e dell'accoglienza come occasioni di evoluzione personale e collettiva, in termini culturali, sociali ed economici, secondo principi di sostenibilità e collaborazione. Da più di 120 anni il Touring Club Italiano è in viaggio per diffondere la conoscenza del patrimonio culturale e tutelare le meraviglie d'Italia. È il viaggio di una comunità di persone che vivono il territorio come un bene prezioso da proteggere e trovano nel turismo uno strumento di crescita, anche personale».

Per prenotare la partecipazione alle iniziative in programma: http://www.touringclub.it/

Di Identità Golose

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017