16/03/2017

A Cremona un'enoteca da fare invidia

Arrivano ordini da tutto il mondo alla Catullo di Roberto Bona, che possiede molte chicche davvero introvabili, persino bottiglie di distillati che risalgono all'inizio Ottocento...

Il proprietario dell’Enoteca Catullo di Cremona è Roberto Bona, da 34 anni. La sua famiglia, nell’immediato dopo guerra, era il 1947, aprì un ristorante, davanti a dove ora si trova l’enoteca, che invece è stata inaugurata nel 1999; i due locali hanno "convissuto", uno di fronte all'altro, per più di un decennio. In cucina stava la mamma, che diventando anziana non riusciva più a star dietro alla mole di lavoro di una cucina professionale: ma i Bona non volevano rimpiazzarla, ed è così che qualche anno fa Roberto ha deciso di chiudere definitivamente il ristorante, dopo oltre mezzo secolo di vita. Racconta: «L'enoteca nasce come costola del ristorante che aveva una carta dei vini estremamente ricca, oltre 5mila etichette. Molti clienti ce li chiedevano da portare via, ma al ristorante non potevamo venderli. Abbiamo deciso di aprire un negozio dove si potessero acquistare le stesse bottiglie che da sempre usavamo».

Il locale nasce come costola del ristorante, dove cucinava la mamma di Bona: serviva ai tanti clienti che desideravano acquistare le stesse etichette che avevano degustato durante il pasto. Poi si è deciso di dedicarsi solo all'enoteca, con le sue prelibatezze anche territoriali

Due anni fa assieme alla moglie Roberto Bona ha voluto allargare il negozio, comprando il piccolo appartamento adiacente al locale e trasformandolo in una sala didattica dove una o due volta al mese vengono organizzate cene a tema con i produttori e durante le quali dietro ai fornelli sta proprio la moglie.

Vende maggiormente, oltre ovviamente ai tanti vini, anche salumi, mostarde e torroni, tutti prodotti locali, spedendo ogni giorno pacchi nel mondo. Spesso anche ristoranti stranieri richiedono ai Bona alcune eccellenze del territorio (e non solo), magari di nicchia e difficili da trovare. Recentemente è arrivato anche un ordine dal Giappone per alcune vecchie bottiglie di whisky: l’enoteca ne vanta che risalgono persino all’inizio dell’Ottocento.

 

Enoteca Catullo

Via Santa Maria in Betlem, 28

Cremona

0372.32077

http://www.enotecacatullo.com

 

Di Elisa Pella e Chiara Nicolini

Foto di Sonia Santagostino

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017

I nostri partner