22/02/2017

Un tuffo nel passato all'Antica Osteria dei Ranari

A Mantova un locale che serve le tradizionali prelibatezze del luogo. Da pochi anni la gestione è tutta al femminile: tre amiche si sono lanciate nell'impresa di perpetuare una storia d'eccellenza

L’Antica Osteria ai Ranari è una delle più tradizionali della città di Mantova. Gli atti notarili testimoniano l’esistenza qui di un’osteria già dalla fine dell’Ottocento, la gestione precedente a quella attuale si è avviata nel 1917 mentre oggi la gestione del locale è stata rilevata da Stefania Venezia, Antonella Maddalena e Caterina Rebecchi, al timone dell’Antica Osteria dal 2014. Spiega la Venezia: «Eravamo amiche, facevamo lo stesso lavoro e ci piaceva l’idea di intraprendere insieme una nuova avventura tutta al femminile». L'insegna richiama i "ranari", ossia i pescatori di rane che un tempo frequentavano assiduamente queste tavole.

A testimoniare la lunga storia e le passate gestioni sono rimasti due disegni visibili all’ingresso del locale e raffiguranti i clienti dell’epoca mentre mangiano i piatti tipici della zona.

Un peccato non assaggiare il sorbir d’agnoli, ovvero agnoli (tortellini) serviti come antipasto, in brodo e con qualche goccia di Lambrusco Mantovano. E' un piatto tipico del pranzo natalizio che prepara lo stomaco alla gran mangiata successiva

Le protagoniste dell'osteria sono, oggi come allora, le bontà della tradizione mantovana: tagliatelle con l’anatra, risotti, tortelli con il classico ripieno a base di zucca, mostarda e amaretti, ma anche il sorbir d’agnoli, ovvero agnoli (tortellini) serviti come antipasto, in brodo e con qualche goccia di Lambrusco Mantovano. E' un piatto tipico del pranzo natalizio che prepara lo stomaco alla gran mangiata successiva. E ancora: luccio in salsa, trippe, lumache in umido, maccheroni con stracotto e stracotto di cavallo. In passato si ordinava molto anche lo stracotto d’asino, oggi si è un po' eclissato.

Ovviamente non possono mancare le rane, da cui l’osteria trae il nome. Questo animale è parte integrante della tradizione gastronomica tanto che gli anziani raccontano del “gioco della rana”, ovvero un gioco che era posizionato nel cortile dietro al ristorante, fatto a forma di rana, con una grossa bocca di metallo nella quale i bambini lanciavano le biglie.

L’Osteria Ai Ranari è molto conosciuta anche tra i clienti stranieri, che entrano in questo luogo antico per assaporare tutti i sapori della tradizione mantovana.

 

Antica Osteria ai Ranari

via Trieste, 11, Mantova

0376.328431

chiuso il lunedì, aperto dalle 12:00 alle 14:30 e dalle 19:30 alle 22:30

ranari.it info@ranari.it

 

Di Redazione

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017

Main sponsor

Clicca sui loghi per leggere le news

Partner