13/10/2016

Quanti Sapori d’arte in Val Seriana!

Parte la rassegna che unisce il bello e il buono: visite guidate ai monumenti, ottima musica e cene a base di specialità locali

Nella Valle Seriana, a Nord di Bergamo, si svolgeranno alcune cene immerse nell’arte: si apriranno infatti le porte dei palazzi e delle ville del luogo, così da poter gustare la bellezza accompagnata da ottimi menu. Sapori d’arte vuole creare una sinergia tra i più illustri edifici della zona e la tradizione gastronomica.

Si parte venerdì 14 ottobre presso l’elegante Villa Carrara a Villa di Serio. L’ultima abitante della villa, Camilla Carrara, vi ha dimorato fino al 1978, anno in cui morì. Alla fine degli anni Novanta è stata acquistata dal Comune e dal 2000 vi ha sede la biblioteca, dall’anno successivo anche gli uffici municipali. Durante la visita, promossa dalla Pro Loco di Villa di Serio e dall’Associazione Culturale Traiettorie Instabili, si ammireranno gli interni decorati e la dimora in toto. Alle 20, dopo il tour, ci sarà la cena: con 20€ a testa si avrà risotto al moscato di Scanzo, coniglio disossato e dolce. Seguirà intrattenimento musicale.

Il secondo appuntamento con Sapori d’arte in Val Seriana sarà il giorno successivo, sabato 15 ottobre, presso l’ex convento e sala capitolare a Gandino. Oggi ospita la casa di riposo, venne costruito nell’ultimo trentennio del XV secolo per i frati minori di San Francesco. Dopo la visita guidata dell’ex Convento di S. Maria in località Ruviali, seguirà un ricco aperitivo a base di prodotti a base di Mais Spinato di Gandino a cura della Pro Gandino in collaborazione con il Ristorante Centrale, per 25€ a persona. Seguirà concerto della Rassegna Echi d’Organo con la Banda di Vertova. 

Si parte venerdì 14 ottobre presso l’elegante Villa Carrara a Villa di Serio. Il giorno successivo ci si sposta presso l’ex convento e sala capitolare a Gandino. E poi ancora…

 Villa Carrara, Villa di Serio. In copertina Palazzo Milesi, Gromo

 

Si chiude il weekend con domenica 16, giornata dedicata all’Ex Convento a Fino del Monte. Sorge nel centro storico del paese e si sviluppa lungo il perimetro del cortile. La struttura è originaria e tuttora ben visibile. Ne è stato restaurato un primo lotto nel 2012 e ospita spesso eventi turistico-culturali, come Sapori d’arte in Val Seriana.

Passiamo quindi al weekend successivo: venerdì 21 ottobre ci si sposta presso il Palazzo Milesi a Gromo, edificio del XV secolo. Dal 1924 è sede dell’amministrazione comunale e della Pro Loco, del Museo delle Pergamene e il Museo EcoNaturalistico. Per la cena, assieme allo chef Amato Gennaro, è stato pensato un menu a base di “sapori seriani”, ottimi prodotti locali, il tutto a 35€ a persona.

Ultimo appuntamento sabato 22 ottobre alla Chiesa di San Rocco a Cerete Basso. Edificio risalente al 1575, venne restaurata nel Settecento e nel 1829 fu completato l’edificio religioso. Alle 17 inizierà la visita guidata presso l’antica Chiesa di San Rocco e dalle 19 verrà allestita la cena all’interno della chiesa, per 35€ a persona. Come per le precedenti, la degustazione sarà accompagnata da musica e danze.

Per info e prenotazioni IAT Ponte Nossa 035/704063.

 

Chiara Nicolini

 

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017