04/10/2016

Mercatanti in Fiera, tutti i gusti del mondo

A Bergamo la kermesse gastronomica con 120 banchi, 18 nazioni e 13 regioni italiane, per un tour tutto goloso

Torna a Bergamo la quindicesima edizione di Mercatanti in Fiera, la kermesse enogastronomica più attesa.

Da giovedì 6 a domenica 9 ottobre sul Sentierone, uno dei più importanti e famosi viali cittadini, si potranno degustare sapori tipici di 18 nazioni e 13 regioni italiane. Saranno, infatti, centoventi i banchi partecipanti all’evento, organizzato da Promozioni Confesercenti in collaborazione col Comune.

Nato nel 1999, inizialmente a cadenza biennale e dall’anno scorso allungatosi da tre a quattro giorni, è diventato negli anni un appuntamento imperdibile per cittadini e turisti, curiosi di assaggiare le specialità giunte da ogni angolo della terra. Spagna, Francia, Inghilterra, Germania, Austria, Olanda, Belgio, Irlanda, Grecia, Russia, Ungheria, Polonia saranno solo alcuni degli Stati presenti. E da quest’anno la grande novità sarà il cibo messicano, che, assieme alla cucina brasiliana, già presente lo scorso anno, regalerà un “viaggio del gusto” nel continente americano. 

Sarà presente uno stand dedicato all’offerta dei territori di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, l’Ea(s)t Lombardy che sarà Regione Europea della Gastronomia 2017

Ma si potranno gustare anche le bontà nazionali e in particolare bergamasche: ci sarà, infatti, un’apposita sezione dedicata ai piatti orobici.

Inoltre, non solo cibo: davanti al teatro Donizetti sarà presente il bookshop di Bergamoscienza, gestito dall’associazione dei librai Li.ber e sarà presente uno stand dedicato all’offerta dei territori di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, l’Ea(s)t Lombardy che sarà Regione Europea della Gastronomia 2017.

L’anno scorso i Mercatanti hanno superato le 140mila presenze e quest’anno si punta a un nuovo record, essendo presenti anche venditori di oggetti artigianali di pregio, realizzati a mano.

«I Mercatanti valorizzano come poche altre manifestazioni il centro di Bergamo – spiega Giulio Zambelli, presidente di Promozioni Confesercenti – È una bella occasione anche per gli esercizi pubblici tradizionali, visto che sul Sentierone arriva un grande numero di  visitatori. È importante evidenziare che l'offerta dei venditori ambulanti non va a sovrapporsi a quella dei punti vendita del centro cittadino, semmai la affianca e la integra».

 

Chiara Nicolini

 

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017