22/07/2016

Meglio Bio sulla nostra tavola

Domenica a Desenzano la manifestazione per rafforzare la cultura del biologico e promuovere una nutrizione sana e consapevole

Il consumo sostenibile è un’esigenza che accomuna tutte le persone di buon senso, renderlo accessibile a tutti è lo scopo con cui nasce Meglio Bio, la manifestazione itinerante finalizzata a diffondere e rafforzare la cultura del biologico e promuovere una nutrizione sana e consapevole. L’iniziativa, ideata dall’associazione di produttori biologici La Buona Terra in collaborazione con il Comune di Brescia, torna per il quinto anno consecutivo ad animare Desenzano domenica 24 luglio sul Lungolago Cesare Battisti, un luogo dove incontrarsi, conoscersi, mangiare in compagnia e trovare prodotti locali e di stagione presentati da chi li produce.

Obiettivo del progetto è promuovere una reale conoscenza del cibo valorizzando l’importanza dell’agricoltura per il mantenimento e la salvaguardia dell’ambiente e del lavoro nei campi. Va agevolato il rapporto diretto tra produttori e consumatori per diffondere la cultura della qualità degli alimenti vivi e sani.

Ai cittadini della Bassa Gardesana e ai numerosi turisti italiani e stranieri che la frequentano nel periodo estivo una ventina di espositori offrirà l’occasione di fare la spesa con prodotti tipici della tradizione bresciana e lombarda, rigorosamente biologici e a filiera corta. Tra le produzioni tipiche sarà possibile acquistare ortofrutta, pane e prodotti da forno, formaggi delle valli lombarde, vini del Garda e della Franciacorta, olio di oliva extravergine, pasta fresca ripiena, miele, confetture e succhi di frutta.


Una ventina di espositori offrirà l’occasione di fare la spesa con prodotti tipici della tradizione bresciana e lombarda, rigorosamente biologici e a filiera corta

Degustazioni di prodotti stagionali scandiranno i diversi momenti della giornata: dalla colazione con dolci, biscotti e caffè, fino all’aperitivo con vini e assaggi di formaggi, miele e salumi. La proposta sarà inoltre arricchita con la presenza di spazi ristoro per offrire piatti con i prodotti degli espositori, tutti sempre rigorosamente certificati.

Non mancherà infine il consueto spazio dedicato ai prodotti non alimentari realizzati con materie prime biologiche o ecologiche, privi di tossicità per l’ambiente e per l’uomo: si andrà dall’abbigliamento e dai prodotti a base di fibre vegetali organiche, ai prodotti fitoterapici e per la cura del corpo, fino agli articoli per l’isolamento ecologico della casa.

Oltre ad assicurare un buon risparmio per il consumatore (attraverso l’abbattimento dei costi di trasporto e la riduzione degli imballaggi), il mercato sarà un modo per riscoprire la vita dei campi e del mondo rurale, dialogare con i contadini produttori, vedere e toccare con mano le caratteristiche qualitative dei prodotti e le metodologie seguite dal coltivatore, garantendogli un equo riconoscimento economico secondo il principio della sovranità alimentare, per cui le genti di ogni luogo hanno il diritto di creare un’autosufficienza, nel rispetto dei principi di qualità e salvaguardia dell’ambiente, della biodiversità e dell’economia.

Per continuare a far spesa di prodotti naturali e approfondire le proprie conoscenze sull’agricoltura biologica - intesa come elemento essenziale di uno stile di vita ecocompatibile – l’appuntamento si rinnoverà ogni domenica da agosto a dicembre a Desenzano e in piazza Vittoria a Brescia.

Alda Fantin

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017