18/07/2016

Tutto il bello di Parco Vivo

Per il nono anno consecutivo la kermesse conduce alla scoperta delle meraviglie orobiche. Si va avanti fino a metà settembre

Dura come di consueto tre mesi l’evento Parco Vivo, grazie al quale si potranno scoprire le Orobie ed esplorare le valli bergamasche. Nato da un’idea del Parco delle Orobie bergamasche per mostrare le bellezze locali, propone nove eventi sparsi per tutte le valli, con un ricco calendario consultabile al sito parcorobie.it.

Si è partiti il 19 giugno con un’escursione guidata da un accompagnatore del Parco delle Orobie alla volta della Val Sanguigno, per ammirare non solo la vegetazione, ma anche la fauna di elevato interesse scientifico che abita in questi luoghi. L’escursione si ripeterà domenica 21 agosto e domenica 11 settembre, iscrizione obbligatoria presso l’ufficio IAT ValSeriana e Val di Scalve, info alla mail iat@valseriana.eu.

Un’altra visita guidata tenutasi il 25 giugno si ripeterà sabato 30 luglio: trekking a Mezzoldo, dove gli escursionisti potranno scoprire natura, alpeggi e storia del Passo di San Marco.  Per info Altrobrembo, info-point di Olmo al Brembo info@altobrembo.it.

Poi la montagna si unisce ai sapori: domenica 26 giugno si è tenuta una serata nel piccolo borgo di Ornica, dove si è celebrato il gusto della tradizione con un pasto a base di polenta taragna accompagnata da usei scapà, uccelli scapati, tipico secondo piatto a base di spiedini realizzati alternando cubetti di pancetta, foglie di salvia e involtini di carne. Il nome di questa ricetta deriva dal nome dialettale del piatto, gli osei scampai. Pare infatti che, durante la stagione della caccia, gli uccelli catturati venissero cotti e mangiati allo spiedo. Ma in giornate poco fruttuose, gli uccelli venivano sostituiti con pezzi di carne vari, a seconda di ciò che si trovava a disposizione. Questi pezzetti di carne preparati a involtino assomigliavano a piccoli uccelletti, che venivano così ironicamente detti scappati o scapati

Tre mesi di eventi finalizzati a esplorare le valli bergamasche, approfondire le tematiche naturalistiche relative a queste aree splendide e assaggiarne le specialità enogastronomiche. 

Il weekend del 9 e 10 luglio a Valcanale si è tenuta un’interessante escursione dedicata all’antica usanza della transumanza, riproposta con la seconda edizione del Festival della Transumanza di Valcanale, due giorni ricchi di appuntamenti nel centro della tipica frazione di Ardesio.

Mentre il sabato appena passato l’associazione turistica Atiesse ha presentato la giornata dedicata all’artigianato locale e ai sapori valligiani, con la possibilità di osservare la lavorazione del latte a cura della Latteria Montana di Scalve e assaggiare i prodotti tipici.

Il prossimo fine settimana sarà possibile scoprire le bellezze del Monte Arera, trascorrendo una giornata lungo il Sentiero dei Fiori e delle Farfalle, per terminare con una cena a base di prodotti tipici presso il rifugio Capanna 2000, dove si trascorrerà la notte. Per info segreteria@parcorobie.it o 035.224249.

Si continua con un’altra escursione lunedì 8 agosto alla volta di Malga Creisa Azzone, sugli alpeggi della Val di Scalve, in collaborazione con Ersaf Lombardia: sarà possibile scoprire la natura montana e le attività di apicoltura, degustare prodotti tipici e partecipare a dimostrazioni di mungitura e caseificazione. Per info prolocoschilpario@scalve.it o 0346.55059.

Infine, sabato 27 e domenica 28 agosto sarà il weekend interamente dedicato ai ricercatori del Museo delle Scienze di Trento e dell’Università degli Studi di Milano. Presso il Centro Parco all’interno dell’Ostello al Curò verrà presentata una serata naturalistica per approfondire alla presenza degli esperti gli effetti del riscaldamento climatico in ambiente alpino. Per info segreteria@parcorobie.it o 035.224249.

E per il sesto anno consecutivo si terrà la rassegna Pagine verdi: cultura, colture e natura nel parco, un incontro con autori, naturalisti e artisti, ogni giovedì pomeriggio da metà luglio a metà agosto in una delle aziende agricole dell’Alta Valle, per attraversare i maggiori luoghi d’interesse storico e naturalistico della zona. Per info info@pagine-verdi.info o 0345.82549

Chiara Nicolini

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017