15/07/2016

Cibo buono, pulito e giusto a Padernello

Sabato 16 luglio nel castello del borgo bresciano i prodotti di piccoli trasformatori e artigiani del cibo, oltre ai Presidi Slow Food e alle bontà dell’Arca del Gusto a rischio di estinzione

Un castello antico e i migliori prodotti che la terra sa regalare: sono questi i due ingredienti del “Mercato della Terra" che si terrà sabato 16 luglio dalle ore 18 a Padernello di Borgo S. Giacomo, in provincia di Brescia. Non si tratta un mercato qualunque, ma di un luogo di alleanze e di scambi, che porta a un'economia locale diversa, promuove il cibo buono, pulito e giusto del territorio, creando consapevolezza in chi acquista.

Ci saranno momenti di approfondimento sulla produzione e la trasformazione del cibo e il progetto “10.000 Orti in Africa”, che mira a realizzare 10.000 orti nelle scuole e nei villaggi africani per garantire alle comunità cibo fresco e sano

I prodotti del territorio

L’evento di Padernello fa parte dei Mercati della Terra di Slow Food, una rete internazionale di mercati riservati a piccoli agricoltori e produttori artigiani. I prodotti venduti sono fortemente legati al territorio e rispondono a rigidi criteri di qualità. Al Mercato della Terra di Padernello, oltre ai “protagonisti” della Bassa Bresciana, sarà possibile trovare produttori provenienti da territori confinanti e non, piccoli trasformatori, artigiani del cibo, Presidi Slow Food e prodotti dell’Arca del Gusto a rischio di estinzione.

Le attività e lo street food

Oltre ai banchi per l’acquisto dei prodotti “buoni, puliti e giusti”, ci saranno tante attività legate all’enogastronomia e al sociale: momenti di approfondimento sulla produzione e la trasformazione del cibo, i “Laboratori del Gusto” e il progetto “10.000 Orti in Africa”, che mira a realizzare 10.000 orti nelle scuole e nei villaggi africani per garantire alle comunità cibo fresco e sano.

Chi parteciperà al Mercato della Terra avrà, inoltre, l’occasione di scoprire “Orto in Condotta”, il progetto Slow Food di educazione alimentare e ambientale dedicato ai ragazzi delle scuole.

I più golosi potranno assaggiare il cibo da strada, semplice e sostanzioso, da mangiare in compagnia per riscoprire i veri sapori “popolari” che fanno parte della nostra cultura e della nostra identità.

Annalisa Leopolda Cavaleri

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017