PANIFICIO FREDDI

Descrizione

Il Panificio Freddi di Mantova è un’istituzione in città: la famiglia Freddi possiede la bottega dal 1923 e oggi è la terza generazione a guidare l’attività. Riccardo Freddi col papà Fabio lavorano all’interno del panificio, che oltre al pane propone pasticceria e pasta fresca.

La piazza in cui si trova, piazza Cavallotti, è molto cambiata negli anni ma Freddi è rimasto sempre lo stesso, trasformandosi solo da “semplice” forno a pasticceria e, nel dopo guerra, anche a banco vendita di pasta fresca.

I prodotti di punta sono la torta Elvezia, poco conosciuta fuori Mantova ma tipica in città, composta da tre dischi di pasta di mandorle, delicata crema al burro e zabaione al marsala, portata a Mantova alla fine del Settecento da una famiglia di pasticceri svizzeri da cui prende il nome; gli Agnoli, una sorta di tortellini tipici del mantovano; i Tortelli di zucca mantovani realizzati con la classica zucca delica, mostarda di mele campanine, amaretti, un po’ di noce moscata e scorza di limone grattugiata; poi ancora la celebre Sbrisolona; l’Anello di Monaco, un dolce lievitato prettamente natalizio a forma di anello, una via di mezzo tra il cuguluf bavarese (da qui il nome) e il panettone milanese, con farcitura interna di nocciole tostate, sminuzzate e lasciate macerare 24 ore nel marsala.

Il panificio Freddi è anche famoso per una ricetta tipica di famiglia, la Torta limone, a base di pasta frolla con crema magra e delicata al limone e una soffice meringa in superficie spolverizzata con zucchero a velo. 

Ma da più generazioni Freddi è conosciuto anche per un altro motivo ben preciso: essendo in prossimità della fermata dell’autobus dove molti ragazzi si incontravano e si incontrano dopo la scuola, era e è tuttora d’obbligo una tappa per fare merenda con le loro squisite pizzette calde.


Continua

Il Panificio Freddi di Mantova è un’istituzione in città: la famiglia Freddi possiede la bottega dal 1923 e oggi è la terza generazione a guidare l’attività. Riccardo Freddi col papà Fabio lavorano all’interno del panificio, che oltre al pane propone pasticceria e pasta fresca.

La piazza in cui si trova, piazza Cavallotti, è molto cambiata negli anni ma Freddi è rimasto sempre lo stesso, trasformandosi solo da “semplice” forno a pasticceria e, nel dopo guerra, anche a banco vendita di pasta fresca.

I prodotti di punta sono la torta Elvezia, poco conosciuta fuori Mantova ma tipica in città, composta da tre dischi di pasta di mandorle, delicata crema al burro e zabaione al marsala, portata a Mantova alla fine del Settecento da una famiglia di pasticceri svizzeri da cui prende il nome; gli Agnoli, una sorta di tortellini tipici del mantovano; i Tortelli di zucca mantovani realizzati con la classica zucca delica, mostarda di mele campanine, amaretti, un po’ di noce moscata e scorza di limone grattugiata; poi ancora la celebre Sbrisolona; l’Anello di Monaco, un dolce lievitato prettamente natalizio a forma di anello, una via di mezzo tra il cuguluf bavarese (da qui il nome) e il panettone milanese, con farcitura interna di nocciole tostate, sminuzzate e lasciate macerare 24 ore nel marsala.

Il panificio Freddi è anche famoso per una ricetta tipica di famiglia, la Torta limone, a base di pasta frolla con crema magra e delicata al limone e una soffice meringa in superficie spolverizzata con zucchero a velo. 

Ma da più generazioni Freddi è conosciuto anche per un altro motivo ben preciso: essendo in prossimità della fermata dell’autobus dove molti ragazzi si incontravano e si incontrano dopo la scuola, era e è tuttora d’obbligo una tappa per fare merenda con le loro squisite pizzette calde.


East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017