La Vineria

Descrizione

Il nostro ristorante è ubicato in pieno centro storico a Brescia, sull’angolo con Piazza della Loggia.

Gli spazi facevano parte dell’antico Monte di Pietà, che è il più antico edificio nella piazza in tipico stile rinascimentale veneziano.

Al piano terra vi accoglie un piacevole spazio dove potrete consumare un vino al bicchiere, un pasto veloce, una degustazione di salumi e formaggi o il nostro “piatto dell’aperitivo”.

Al piano interrato abbiamo un’ampia sala, molto caratteristica, con volte a botte, dove trascorrere divertenti serate in compagnia di amici, ed un’intima e elegante saletta, ideale per una cenetta romantica.

Un’ampia cantina permette di scegliere comodamente tra la nostra offerta di vini.

Quando la stagione lo permette, il portico davanti al locale offre inoltre uno spazio piacevolmente vivibile a contatto con la vivacità del centro cittadino.

Atmosfera, qualità e tipicità delle proposte, buon rapporto qualità-prezzo, prodotti e piatti della cucina tipica regionale (non solo bresciana) e un giusto grado di novità.


Continua

Il nostro ristorante è ubicato in pieno centro storico a Brescia, sull’angolo con Piazza della Loggia.

Gli spazi facevano parte dell’antico Monte di Pietà, che è il più antico edificio nella piazza in tipico stile rinascimentale veneziano.

Al piano terra vi accoglie un piacevole spazio dove potrete consumare un vino al bicchiere, un pasto veloce, una degustazione di salumi e formaggi o il nostro “piatto dell’aperitivo”.

Al piano interrato abbiamo un’ampia sala, molto caratteristica, con volte a botte, dove trascorrere divertenti serate in compagnia di amici, ed un’intima e elegante saletta, ideale per una cenetta romantica.

Un’ampia cantina permette di scegliere comodamente tra la nostra offerta di vini.

Quando la stagione lo permette, il portico davanti al locale offre inoltre uno spazio piacevolmente vivibile a contatto con la vivacità del centro cittadino.

Atmosfera, qualità e tipicità delle proposte, buon rapporto qualità-prezzo, prodotti e piatti della cucina tipica regionale (non solo bresciana) e un giusto grado di novità.


Á la carte

ANTIPASTI:

Zuppetta di zucchine e cetrioli con perle di tapioca e feta greca Euro 9

Bruschetta di pane monococco con le erbette saltate e lo Stracchino all’antica **  Euro 9

Bisque di astice e granchio con crostini di pane e panna acida **  Euro 12

Torcione di paté alla toscana su pan brioche e uovo alla coque fritto  Euro 10

Spalla cruda della Consorteria di Palasone con le crescentine fritte **  Euro 12

Hamburger bresciano: spongada salata con la salamina di mora romagnola verze stufate, salsa di mele e sedano **  Euro 10

PRIMI:

Gnocchi di patate e barbabietole con crema di bagoss e noci  Euro 10

Crudaiola di paccheri con mozzarella di bufala affumicata, pomodorini confit e olio al  basilico  **  Euro 10

Bauletto ripieno di cous cous e Palamita del mare di Toscana su crema di peperoni rossi  Euro 12

Linguine di Gragnano con le Sardine essiccate di Montisola e burro di mandorle **  Euro 12

Risotto alla gardesana (luccio, capperi e scorza di limone) **  Euro 12

Raviolacci al coniglio di Carmagnola su crema di sedano rapa  Euro  12

SECONDI:

Tartare di ricotta di bufala al basilico e pinoli, tartufo nero, insalatina di fave e miele **  Euro 12

Sarde del lago d’Iseo ‘mbuttunate con provola dolce, maggiorana e le erbette saltate **  Euro 15

Tartare di trota affumicata allevata in mare con quenelle di avocado e lime **  Euro 14

Petto d’anatra cotto a bassa temperatura laccato con miele di montagna, polvere d’arancio e verdurine croccanti **  Euro 17

Costolette d’agnello in panura al timo, con puré di patate allo zenzero e scalogni in agrodolce  Euro 15

Tagliata di controfiletto con il pepe di Sichuan e contorno di patate arrosto **  Euro  17

DESSERT   Euro 5

Panna cotta con coulisse di fragole e lamponi freschi **             

Semifreddo con croccante d’anacardo e salsa mou al latte di cocco ** 

Crema catalana allo zenzero con mele sciroppate alla cannella **          

Cheese cake al limone 

Banoffee pie: pasta di biscotto, crema toffee, banane e panna montata

               

I piatti contrassegnati con ** sono adatti a una dieta senza glutine

Coperto 1 euro 

 

Specialità

Tartare di ricotta di bufala  

Piatto tipico locale

Linguine con le sardine essiccate di Montisola e burro alle mandorle

Menu

MENU TRADIZIONE

Casoncelli bresciani ripieni con il brasato conditi con il burro versato e la salvia

Casoncelli al "bagoss" (il formaggio tipico del bresciano) conditi con il burro versato e la salvia

Manzo all'olio servito con polenta di mais Belgrano oppure patate al prezzemolo (secondo la stagione) 

Torta sbrisolona della Vineria

Continua

Casoncelli bresciani ripieni con il brasato conditi con il burro versato e la salvia

Casoncelli al "bagoss" (il formaggio tipico del bresciano) conditi con il burro versato e la salvia

Manzo all'olio servito con polenta di mais Belgrano oppure patate al prezzemolo (secondo la stagione) 

Torta sbrisolona della Vineria

Menu

“Mille Miglia – Ea(s)t The Night” East Lombardy incontra la “Mille Miglia”

Bruschetta di pane monococco con erbette saltate e Stracchino all'antica delle Valli Orobiche, abbinato con un calice di Lugana. Bergamo si incontra con un vino bresciano...

Il nome stracchino pare derivare dalla voce dialettale "stracch", stanco, ed è riferito a quel cacio che si produceva un tempo nei momenti di sosta lungo i percorsi di transumanza dalla pianura agli alpeggi e viceversa, con il poco latte di animali "stracchi" per il viaggio. E' formaggio grasso, gustoso, leggermente piccante che in qualche modo rappresenta l'antenato del Taleggio.

Il Lugana è un vin DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Brescia. Il nome della denominazione deriva dalla frazione omonima sita nel comune di Sirmione.È un ottimo e fresco aperitivo, che ben si addice anche ad accompagnare antipasti (soprattutto di pesce) ed anche formaggi. Classico è l’abbinamento con specialità ittiche d’acqua dolce, come il luccio e il coregone, ma anche persico, trota e lavarello.

 

Continua

Bruschetta di pane monococco con erbette saltate e Stracchino all'antica delle Valli Orobiche, abbinato con un calice di Lugana. Bergamo si incontra con un vino bresciano...

Il nome stracchino pare derivare dalla voce dialettale "stracch", stanco, ed è riferito a quel cacio che si produceva un tempo nei momenti di sosta lungo i percorsi di transumanza dalla pianura agli alpeggi e viceversa, con il poco latte di animali "stracchi" per il viaggio. E' formaggio grasso, gustoso, leggermente piccante che in qualche modo rappresenta l'antenato del Taleggio.

Il Lugana è un vin DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Brescia. Il nome della denominazione deriva dalla frazione omonima sita nel comune di Sirmione.È un ottimo e fresco aperitivo, che ben si addice anche ad accompagnare antipasti (soprattutto di pesce) ed anche formaggi. Classico è l’abbinamento con specialità ittiche d’acqua dolce, come il luccio e il coregone, ma anche persico, trota e lavarello.

 

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017