Sei ore per scoprire la città

Descrizione

La nostra cittadina può offrirti tutto questo in mezza giornata, ma decidere fra tutte le sue attrattive può essere complicato.

Per facilitarti la visita abbiamo quindi pensato noi a un percorso che ti possa portare in tutti i luoghi significativi, a partire dal Città Alta, o meglio dal suo cuore: Piazza Vecchia.

Ti ritroverai circondato dai sui palazzi storici, le sue torri e le sue chiese, venendo assediato dal suo fascino storico: a te decidere se lasciarti conquistare o meno.

Scendendo percorrerai la storia al contrario, uscendo dalle mura veneziane e arrivando nei borghi della città bassa, dove potrai ammirare le numerose opere dell'Accademia Carrara e della Gamec (Galleria di Arte Moderna e Contemporanea), arrivando infine nel centro contemporaneo della città, con i suoi negozi e locali dove goderti un po' di shopping o un happy hour. 


Continua

La nostra cittadina può offrirti tutto questo in mezza giornata, ma decidere fra tutte le sue attrattive può essere complicato.

Per facilitarti la visita abbiamo quindi pensato noi a un percorso che ti possa portare in tutti i luoghi significativi, a partire dal Città Alta, o meglio dal suo cuore: Piazza Vecchia.

Ti ritroverai circondato dai sui palazzi storici, le sue torri e le sue chiese, venendo assediato dal suo fascino storico: a te decidere se lasciarti conquistare o meno.

Scendendo percorrerai la storia al contrario, uscendo dalle mura veneziane e arrivando nei borghi della città bassa, dove potrai ammirare le numerose opere dell'Accademia Carrara e della Gamec (Galleria di Arte Moderna e Contemporanea), arrivando infine nel centro contemporaneo della città, con i suoi negozi e locali dove goderti un po' di shopping o un happy hour. 


Piazza Vecchia, Torre Civica e S. Maria Maggiore (dalle 9:00 alle 10.30)

Prendendo il più suggestivo mezzo di trasporto della città, la funicolare, ti troverai catapultato nel medioevo dei comuni e delle signorie.

Dopo esserti guardato attorno in Piazza Vecchia ti suggeriamo di riguardare tutto dall'alto, salendo sulla cima del Campanone.

Se vuoi un briciolo di emozione in più fallo allo scoccare dell'ora, quando la Torre Civica si riempie del rintocco delle campane; se invece sei sensibile ai suoni forti scendi velocemente ad ammirare le più silenziose pale lignee del Lotto in Santa Maria Maggiore

Continua

Prendendo il più suggestivo mezzo di trasporto della città, la funicolare, ti troverai catapultato nel medioevo dei comuni e delle signorie.

Dopo esserti guardato attorno in Piazza Vecchia ti suggeriamo di riguardare tutto dall'alto, salendo sulla cima del Campanone.

Se vuoi un briciolo di emozione in più fallo allo scoccare dell'ora, quando la Torre Civica si riempie del rintocco delle campane; se invece sei sensibile ai suoni forti scendi velocemente ad ammirare le più silenziose pale lignee del Lotto in Santa Maria Maggiore

1Piazza Vecchia

Dire Piazza Vecchia significa dire Città Alta: è stata per secoli il fulcro del potere politico di Bergamo e ancora oggi continua ad essere il luogo dove ci si incontra e si vive il tempo libero. Sulla Piazza si affacciano maestosi e imponenti edifici disposti secondo una geometria armonica e perfetta, tanto da far dire a Le Corbusier che “non si può più toccare neppure una pietra, sarebbe un delitto”. Spiccano il Palazzo della Ragione, che risale alla fine del 1100 e rappresenta la più antica sede comunale lombarda esistente, e la Torre Civica, detta “il Campanone”. Al centro di Piazza Vecchia puoi ammirare la fontana Contarini, donata alla città nel 1780 dal Podestà Alvise Contarini Sul lato opposto della Piazza  sorge il Palazzo Nuovo, sede del Comune fino al 1873 e oggi della Biblioteca Angelo Mai che conserva un patrimonio librario composto da incunaboli, cinquecentine, stampe, manoscritti e altri reperti di inestimabile valore, rendendola una delle biblioteche più importanti d’Italia.

Maggiori informazioni

Cappella Colleoni, Corsarola, Colle Aperto (dalle 10:30 alle 13.00)

Colleoni era un uomo molto carismatico, al punto che fece abbattere dai soldati la sagrestia per far erigere al suo posto la cappella di famiglia.

Capitano di ventura al servizio dei veneziani, è ora più conosciuto per via del suo stemma araldico: tre testicoli in campo rosso e argento. Molte sono le leggende che si legano a questo turgido simbolo, ma quella che maggiormente può interessarti è una secondo la quale toccare il blasone sulla cancellata porti fortuna.

Che tu sia scaramantico o meno ti consigliamo poi di proseguire per la Corsarolaverso Colle Aperto: lungo l'antica via romana potrai farti distrarre dai numerosi negozi di moda o gastronomia. 

 

Continua

Colleoni era un uomo molto carismatico, al punto che fece abbattere dai soldati la sagrestia per far erigere al suo posto la cappella di famiglia.

Capitano di ventura al servizio dei veneziani, è ora più conosciuto per via del suo stemma araldico: tre testicoli in campo rosso e argento. Molte sono le leggende che si legano a questo turgido simbolo, ma quella che maggiormente può interessarti è una secondo la quale toccare il blasone sulla cancellata porti fortuna.

Che tu sia scaramantico o meno ti consigliamo poi di proseguire per la Corsarolaverso Colle Aperto: lungo l'antica via romana potrai farti distrarre dai numerosi negozi di moda o gastronomia. 

 

2Cappella Colleoni

È senza dubbio l’edificio più maestoso di Bergamo.

La sua facciata decorata da marmi rossi e bianchi è un capolavoro del Rinascimento italiano; i suoi interni un concentrato incredibile di opere d’arte: la statua equestre del condottiero bergamasco Bartolomeo Colleoni, i sarcofagi interamente intarsiati nel marmo, la delicata tomba della figlia Medea, i legni scolpiti dei banchi.

Servirebbero pagine e pagine solo per descriverli tutti, quello che possiamo suggerirti è di entrare nella cappella e farti avvolgere da questo fantastico concentrato di arte!

Una curiosità: si narra che toccare a mezzanotte il simbolo araldico posto sulla cancellata porti fortuna. Vero o no, può essere un’ottima scusa per una passeggiata nella suggestiva Città Alta notturna!

Maggiori informazioni

Mura, Accademia Carrara, Gamec, Centro Piacentiniano (dalle 13.00 alle 15.00)

Da Colle Aperto il percorso lungo le mura veneziane ti porterà nel cuore dell'arte: uscendo da porta S. Agostino l'Accademia Carrara e la Gamec(Galleria di Arte Moderna e Contemporanea) nel raggio di pochi metri potranno soddisfare tutti i tuoi appetiti pittorici.

La camminata digestiva ti porterà poi ai propilei di Porta Nuova, dove potrai goderti il colpo d'occhio sul Centro Piacentiniano.

Scegli se svoltarea destra o sinistra per goderti una pausa negli eleganti caffè del Sentierone oppure un po' di shopping nei moderni negozi di via XX Settembre. 

Continua

Da Colle Aperto il percorso lungo le mura veneziane ti porterà nel cuore dell'arte: uscendo da porta S. Agostino l'Accademia Carrara e la Gamec(Galleria di Arte Moderna e Contemporanea) nel raggio di pochi metri potranno soddisfare tutti i tuoi appetiti pittorici.

La camminata digestiva ti porterà poi ai propilei di Porta Nuova, dove potrai goderti il colpo d'occhio sul Centro Piacentiniano.

Scegli se svoltarea destra o sinistra per goderti una pausa negli eleganti caffè del Sentierone oppure un po' di shopping nei moderni negozi di via XX Settembre. 

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017