FORMAGGELLA DELLA VAL TROMPIA

Descrizione

La Formaggella della Val Trompia è prodotta nell’omonima valle che vanta una nobile tradizione casearia. Quando Ferdinando I d’Austria commissionò un lavoro per accertare quali fossero le attività produttive della valle, risultarono dati tutt’oggi confermabili quali l’abbondante produzione di burro, formaggelle e stracchini. La crescente richiesta di formaggi a pasta molle, dal gusto delicato e facili da conservare ha indotto i numerosi casari della valle ad aumentare l’offerta di questa formaggella, oggi inserita dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali nell’elenco dei Prodotto Agroalimentari Tradizionali della Regione Lombardia. 

La Formaggella della Val Trompia si produce con latte intero vaccino addizionato di batteri lattici e portato alla temperatura di 62° per mezz’ora attraverso un processo di lenta pastorizzazione chiamato “termizzazione”. Alla temperatura di 35°C - 38°C si forma il coagulo e si rompe alle dimensioni di una noce, per passare poi alla successiva fase di salatura a secco e stagionatura di circa 20-25 giorni. Una volta pronta la Formaggella si presenta con forma cilindrica, diametro di 20-25 centimetri, scalzo di circa 4 centimetri e peso variabile fra 1,8 e 2 chilogrammi. La crosta è sottile e di color giallo paglierino mentre la pasta, generalmente morbida, presenta una leggera occhiatura sparsa. Dal sapore d’erba di montagna, il gusto della Formaggella della Val Trompia è delicato, aromatico e piacevolmente dolce.

foto da formaggio.it


La Formaggella della Val Trompia si produce con latte intero vaccino addizionato di batteri lattici e portato alla temperatura di 62° per mezz’ora attraverso un processo di lenta pastorizzazione chiamato “termizzazione”. Alla temperatura di 35°C - 38°C si forma il coagulo e si rompe alle dimensioni di una noce, per passare poi alla successiva fase di salatura a secco e stagionatura di circa 20-25 giorni. Una volta pronta la Formaggella si presenta con forma cilindrica, diametro di 20-25 centimetri, scalzo di circa 4 centimetri e peso variabile fra 1,8 e 2 chilogrammi. La crosta è sottile e di color giallo paglierino mentre la pasta, generalmente morbida, presenta una leggera occhiatura sparsa. Dal sapore d’erba di montagna, il gusto della Formaggella della Val Trompia è delicato, aromatico e piacevolmente dolce.

Foto da formaggio.it

Continua

La Formaggella della Val Trompia è prodotta nell’omonima valle che vanta una nobile tradizione casearia. Quando Ferdinando I d’Austria commissionò un lavoro per accertare quali fossero le attività produttive della valle, risultarono dati tutt’oggi confermabili quali l’abbondante produzione di burro, formaggelle e stracchini. La crescente richiesta di formaggi a pasta molle, dal gusto delicato e facili da conservare ha indotto i numerosi casari della valle ad aumentare l’offerta di questa formaggella, oggi inserita dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali nell’elenco dei Prodotto Agroalimentari Tradizionali della Regione Lombardia. 

La Formaggella della Val Trompia si produce con latte intero vaccino addizionato di batteri lattici e portato alla temperatura di 62° per mezz’ora attraverso un processo di lenta pastorizzazione chiamato “termizzazione”. Alla temperatura di 35°C - 38°C si forma il coagulo e si rompe alle dimensioni di una noce, per passare poi alla successiva fase di salatura a secco e stagionatura di circa 20-25 giorni. Una volta pronta la Formaggella si presenta con forma cilindrica, diametro di 20-25 centimetri, scalzo di circa 4 centimetri e peso variabile fra 1,8 e 2 chilogrammi. La crosta è sottile e di color giallo paglierino mentre la pasta, generalmente morbida, presenta una leggera occhiatura sparsa. Dal sapore d’erba di montagna, il gusto della Formaggella della Val Trompia è delicato, aromatico e piacevolmente dolce.

foto da formaggio.it


La Formaggella della Val Trompia si produce con latte intero vaccino addizionato di batteri lattici e portato alla temperatura di 62° per mezz’ora attraverso un processo di lenta pastorizzazione chiamato “termizzazione”. Alla temperatura di 35°C - 38°C si forma il coagulo e si rompe alle dimensioni di una noce, per passare poi alla successiva fase di salatura a secco e stagionatura di circa 20-25 giorni. Una volta pronta la Formaggella si presenta con forma cilindrica, diametro di 20-25 centimetri, scalzo di circa 4 centimetri e peso variabile fra 1,8 e 2 chilogrammi. La crosta è sottile e di color giallo paglierino mentre la pasta, generalmente morbida, presenta una leggera occhiatura sparsa. Dal sapore d’erba di montagna, il gusto della Formaggella della Val Trompia è delicato, aromatico e piacevolmente dolce.

Foto da formaggio.it

Dove puoi trovare questo prodotto

Stagionalità

La Formaggella della Val Trompia è prodotta tutto l’anno.

Curiosità

La Formaggella della Val Trompia viene prodotta negli alpeggi della Val Trompia, in provincia di Brescia.

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017