Caffè La Crepa - Trattoria con enoteca

Descrizione

Varcare la soglia del Caffè La Crepa è come immergersi in un frammento di Rinascimento lombardo. Dalla sede (il palazzo della Guardia dei Gonzaga), alla piazza in cui si affaccia; dall’insegna di ferro smaltato delle bottiglierie d’inizio secolo ai dettagli vintage dell’arredamento. Le sedie del Thonet, il ferro battuto dei tavolini, la vecchia stufa in maiolica: pezzi originali riscattati da una soffitta e restituiti alla modernità.

Un’avventura iniziata nel 1969 quella della famiglia Malinverno che porta avanti l'anima di una bottega storica del 1832, avviando la duplice attività di enoteca e gelateria. In principio fu il vino al calice con tagliere di formaggi e salumi del territorio, cui si affiancano, successivamente, dei piatti realizzati da chi sa guardare il passato senza nostalgia e si proietta al futuro con la lente della qualità, in un connubio pienamente riuscito di creatività e tradizione.  


Continua

Varcare la soglia del Caffè La Crepa è come immergersi in un frammento di Rinascimento lombardo. Dalla sede (il palazzo della Guardia dei Gonzaga), alla piazza in cui si affaccia; dall’insegna di ferro smaltato delle bottiglierie d’inizio secolo ai dettagli vintage dell’arredamento. Le sedie del Thonet, il ferro battuto dei tavolini, la vecchia stufa in maiolica: pezzi originali riscattati da una soffitta e restituiti alla modernità.

Un’avventura iniziata nel 1969 quella della famiglia Malinverno che porta avanti l'anima di una bottega storica del 1832, avviando la duplice attività di enoteca e gelateria. In principio fu il vino al calice con tagliere di formaggi e salumi del territorio, cui si affiancano, successivamente, dei piatti realizzati da chi sa guardare il passato senza nostalgia e si proietta al futuro con la lente della qualità, in un connubio pienamente riuscito di creatività e tradizione.  


Á la carte
  • ANTIPASTI consigliati

Piatto di pesce all'isolana (luccio in salsa, anguilla marinata e carpioni) € 12,00

Antipasto La Crepa: i migliori salumi selezionati da Franco, la frittata e la giardiniera € 13,00

  • PRIMI consigliati

Tortelli Amari all'erba San Pietro (da marzo a ottobre) € 12,00

Tortelli di Zucca (da ottobre a marzo) € 12,00

Gnòc à la mulinèra (gnocchi tipici) € 11,00

Marubini ai tre brodi (disponibili anche asciutti) € 12,00

Savaren di Riso con ragù classico e lingua salmistrata € 13,00

  • SECONDI consigliati

Frittura mista d'acqua dolce € 18,00

Bollito misto alla Cremonese con salsa verde e mostarda € 20,00

Faraona alla Creta (ricetta storica) € 17,00

  • DESSERT consigliati 

Acquerello gelato (Frutta o Creme) € 6,00

Semifreddo al Torrone classico cremonese € 6,00

  • EXTRA

Acqua PLOSE € 2,50

Caffè ESPRESSO BIOLOGICO da una torrefazione locale € 2,00

Specialità

Siamo in riva all’Oglio tra Cremona e Mantova e la cucina attinge a entrambe le tradizioni, con attenzione al “senza glutine”. Il locale s’affaccia sulla bella piazza, il portico d’estate offre refrigerio. Luccio in salsa, anguilla e carpioni formano il piatto di pesce all’Isolana; con erba balsamica sono farciti i tortelli amari; classico il bollito misto con salsa verde e mostarda, fatta in casa come la giardiniera. Tra i dolci prevalgono i gelati. Cantina varia e stimolante. Sui 45 euro. (punteggio 14)

Da Guida L’ESPRESSO edizione 2016 – pag. 148

Continua

Siamo in riva all’Oglio tra Cremona e Mantova e la cucina attinge a entrambe le tradizioni, con attenzione al “senza glutine”. Il locale s’affaccia sulla bella piazza, il portico d’estate offre refrigerio. Luccio in salsa, anguilla e carpioni formano il piatto di pesce all’Isolana; con erba balsamica sono farciti i tortelli amari; classico il bollito misto con salsa verde e mostarda, fatta in casa come la giardiniera. Tra i dolci prevalgono i gelati. Cantina varia e stimolante. Sui 45 euro. (punteggio 14)

Da Guida L’ESPRESSO edizione 2016 – pag. 148

Piatto tipico locale

Affacciato su una scenografica piazza rinascimentale, il Caffè risale al primo ‘800, poco più tarda la trattoria, Oggi vi invita ad un nostalgico viaggio dal risorgimento agli anni ’60, passando per il liberty. Dalla cucina i piatti del territorio come gli gnòc à la mulinèra (riscoperta di un’antica ricetta locale) o la faraona alla creta. (Bib Gourmand)

Da Guida Michelin 2016 – pag. 579

Vendita di vini e prodotti gastronomici

L'Enoteca della famiglia Malinverno nasce nel 1974 dalla passione per i grandi vini e i prodotti d'eccellenza.

Continua

L'Enoteca della famiglia Malinverno nasce nel 1974 dalla passione per i grandi vini e i prodotti d'eccellenza.

East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017