Accademia Nazionale Virgiliana

Descrizione

L'Accademia Nazionale Virgiliana, fu fondata nel 1768 da Maria Teresa d'Asburgo imperatrice d'Austria, insieme al figlio, Giuseppe II d'Asburgo, futuro imperatore. Denominata "Reale accademia di scienze e belle lettere", è la più antica e prestigiosa istituzione culturale tuttora esistente a Mantova e traeva origine dal secolare filone di sodalizi culturali risalenti alla signoria Gonzaga. Durante l'occupazione francese di Mantova assunse la denominazione di Virgiliana, in onore di Publio Virgilio Marone e nel 1983 le fu inoltre attribuita la qualifica di Nazionale.  L'Accademia è ospitata in un palazzo di fondazione cinquecentesca, restaurato e trasformato poi dall'architetto neoclassico Paolo Pozzo. Il Corpo Accademico è composto da 90 accademici che collaborano alle attività istituzionali esclusivamente a titolo gratuito e ordinati in tre classi: lettere e arti, scienze matematiche fisiche e naturali, scienze morali. Ad essi si aggiungono 60 soci corrispondenti, 20 per ciascuna classe.
L'Accademia, è dotata di una ricca biblioteca, tuttora aperta al pubblico, e conserva un'importante raccolta di ferri chirurgici del Settecento.
Dello stesso complesso architettonico fa parte anche il Teatro Scientifico costruito tra il 1767 e il 1769 da Antonio Galli Bibiena.


Continua

L'Accademia Nazionale Virgiliana, fu fondata nel 1768 da Maria Teresa d'Asburgo imperatrice d'Austria, insieme al figlio, Giuseppe II d'Asburgo, futuro imperatore. Denominata "Reale accademia di scienze e belle lettere", è la più antica e prestigiosa istituzione culturale tuttora esistente a Mantova e traeva origine dal secolare filone di sodalizi culturali risalenti alla signoria Gonzaga. Durante l'occupazione francese di Mantova assunse la denominazione di Virgiliana, in onore di Publio Virgilio Marone e nel 1983 le fu inoltre attribuita la qualifica di Nazionale.  L'Accademia è ospitata in un palazzo di fondazione cinquecentesca, restaurato e trasformato poi dall'architetto neoclassico Paolo Pozzo. Il Corpo Accademico è composto da 90 accademici che collaborano alle attività istituzionali esclusivamente a titolo gratuito e ordinati in tre classi: lettere e arti, scienze matematiche fisiche e naturali, scienze morali. Ad essi si aggiungono 60 soci corrispondenti, 20 per ciascuna classe.
L'Accademia, è dotata di una ricca biblioteca, tuttora aperta al pubblico, e conserva un'importante raccolta di ferri chirurgici del Settecento.
Dello stesso complesso architettonico fa parte anche il Teatro Scientifico costruito tra il 1767 e il 1769 da Antonio Galli Bibiena.


East Lombardy è regione europea
della gastronomia 2017